giovedì 17 febbraio 2011

Strumenti musicali fai da te: il bastone della pioggia.


Mi sono sempre chiesta, e continuerò a chiedermelo, quale sia la strana magia che fa parlare a più blogger, e non solo, dello stesso argomento nello stesso periodo, senza che ci sia nessun accordo o "copiatura" di tema.

Una risposta non c'è....o almeno in questo caso del bastone della pioggia.

Cosi, dopo aver visto il bastone di Mamma Claudia ieri, il bastone di MammaSorriso stamattina e dopo aver visto quello che le maestre dell'asilo di mia figlia hanno realizzato per il progetto musica........ ora tocca a voi guardare il mio bastone della pioggia!!

Ma prima, qualche notizia in più su questo antico strumento:
"Rainstick" è il nome anglicizzato e, pertanto, internazionalizzato di "palo de lluvia", tipico strumento musicale e cerimoniale dell'America del Sud e del Centramerica. Da noi è noto come "bastone della pioggia". Diffuso in Perù, Equador, Cile e Brasile, ma anche in Africa e Australia, il bastone della pioggia ha origini antichissime, e ancora oggi viene utilizzato non solo per scopi musicali, ma anche in cerimonie religiose propiziatorie per il raccolto o per la pioggia. Fin dall'antichità le popolazioni centroamericane lo utilizzavano inoltre nelle cure delle malattie del sistema nervoso, conferendo al suono rilassante simile ad acqua dello strumento, perciò allo strumento stesso, poteri magici. ........(tratto da http://www.kultunderground.org/archivio.asp?art=4227)
Per realizzarlo ho usato:
- tubo di cartone rigido (intorno al quale era avvolto un tappeto)
- tanti chiodi
- 2 coperchi di plastica (quelli della ricotta in confezione)
- scotch di carta
- ceci
- vernice dorata in bomboletta spray (quella dei lavoretti di Natale)
- scotch trasparente per ricoprire il tubo

La prima operazione da fare è quella di posizionare i chiodi nel tubo: per essere sicura che il tubo non si schiacciasse, prima ho fatto fare dei buchi col trapano da mio marito, poi ho infilato i chiodi.
Con la plastica tagliata a misura, ho chiuso un'estremità del tubo, fermando il coperchio con lo scotch di carta.


A questo punto ho riempito il tubo con i legumi: all'inizio avevo usato le lenticchie, ma dato la loro piccola dimensione, scendevano troppo velocemente e così le ho sostituite con i ceci di dimensione più adatta.
Con l'altro coperchio di plastica ho chiuso l'altra estremità.

Per evitare che i chiodi possano essere sfilati dai bambini, ho ricoperto l'intero rotolo con lo scotch di carta.
Quindi ho colorato il bastone con la vernice dorata spray e lasciato asciugare.
All'inizio avevo pensato di farlo colorare a Linda con i colori a tempera, ma poi mio marito mi ha fatto notare che con il sudore delle mani, avrebbero macchiato.

Il bastone è pronto per essere usato!!!!


Capovolgendo il tubo da una parte all'altra, oppure scuotendolo, i ceci che cadono l'uno sull'altro, rallentati dalla spirale di chiodi, riproducono alla perfezione il suono dell'acqua che scorre lenta.

NOTA: dopo qualche ora di utilizzo, è stato necessario "plastificare" il bastone con dei giri di scotch, per proteggere la vernice che rimaneva un po' sulle mani e per evitare che Valentino la mangiasse ogni volta che mette il tubo in bocca.
Questa idea dello scotch effettivamente è ottima anche per non far sporcare il tubo, che così può essere facilmente pulito con una spugna umida.

Detto questo, se pensate di fare un bastone della pioggia anche voi, per dipingerlo potete usare qualsiasi tipo di colore, anche acquerelli o tempere....tanto poi lo plastificate.

8 commenti:

  1. Ti ho trovata per caso...bello il tuo blog, come vedi ti ho già messa fra i miei preferiti!!!

    RispondiElimina
  2. guarda, anch'io non ho parole! siamo telepatiche ma addirittura io e Claudia abbiamo usato gli stessi materiali, tu almeno hai usato i ceci!!! peccato, non ho provato con quelli.
    vedi, il bello è che anche se facciamo cose uguali, c'è sempre da imparare qualcosa.
    Appena riesco aggiungo anche i vostri link al mio post! baci e buona giornata

    RispondiElimina
  3. Io adoro quel rumore...
    Quando li trovo alle bancarelle mi ipnotizzo ad ascoltarli...

    RispondiElimina
  4. Davvero una stranissima coincidenza! Non me la so spiegare... Anzi, ora vi linko entrambe nel mio post, tu e mammasorriso :-)
    Molto bello il vostro bastone della pioggia!

    RispondiElimina
  5. @Koala:benvenuta nel mio blog
    @mammasorriso e pollon72: grazie per aver inserito il link al mio bastone della pioggia sui vostri post
    @mammamogliedonna: dai provaci con Filippo che è semplice e divertente

    RispondiElimina
  6. Che bell'idea musicale, lo faremo anche noi:)

    RispondiElimina
  7. Bell'idea! Noi abbiamo un bel cesto con diversi strumenti musicali... questo lo vorrei fare quando troverò il tubo adatto...

    Torna Love of Learning! Sei invitata...

    RispondiElimina

Un commento anche veloce, mi fara molto piacere!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...