venerdì 6 aprile 2012

Lavoretti di Pasqua: un pulcino con 2 pon-pon


Io non ho molta memoria per le cose del passato: le confondo con altre, quello che ho pensato credo di averlo vissuto e viceversa; oppure non le ricordo affatto..neanche se qualcuno le racconta per me!
Quanto mi piacerebbe ricordare tutto...ma sono così: la mia mente fa un'accurata selezione e ricorda solo quello che l'ha colpita maggiormente!

Tutto questo per dire che il pulcino fatto di pon-pon, è una di quelle cose che ricordo della mia infanzia: ricordo di averlo fatto a scuola, di aver usato il cartoncino tagliato a ciambella e di averci fatto passare il filo di lana....e poi ricordo di averlo portato a casa come regalo di Pasqua.

Probabilmente mi era piaciuto molto farlo, oppure mi aveva stupito molto la trasformazione di due pon-pon in pulcino.

Per questo ho voluto fa vedere ai miei bimbi come si fa un pulcino di pon-pon.

Realizzazione pon-pon
Per fare i pon-pon, invece di usare il classico metodo del doppio cartoncino a forma di anello, ho scelto una tecnica molto più veloce: ho usato due dita della mano.


Ecco come fare:
1- avvolgere il filo di lana intorno al dito indice e medio della mano, senza stringere troppo e quindi senza far toccare le due dita tra loro. Il filo deve fare molti giri e la larghezza deve essere uguale o quasi all'altezza, in modo da avere un quadrato finale.
Quindi tagliare il filo.

2- Far passare un pezzettino di filo tra le due dita (per questo dovevano rimanere un po' distanti tra loro) e chiudere con un nodo stringendo forte.

3- Lasciare le due estremità del filo abbastanza lunghe perché torneranno utili successivamente.

4- Inserire la punta delle forbici all' interno dei "cerchi" di lana e tagliare.

Con le mani cercare di sistemare i fili e tagliare le punte cercando di da dare una forma sferica.
Il pon-pon è pronto!


Dopo aver realizzato un secondo pon-pon di dimensioni leggermente più grandi (o più piccole) - ma vanno bene anche due pon pon uguali - per creare il pulcino  unite i due pon-pon, legandoli tra loro tramite le due estremità più lunghe.
Può sembrare difficile da fare, ma non scoraggiatevi e avvicinate più possibile i due pon-pon e fate due nodi stretti stretti.

Per dare forma al pulcino è sufficiente attaccare due occhietti ballerini (ma se no ne avete vanno bene anche di carta), il becco e i piedini (che io ho ritagliato dalla gomma crepla arancione).
Grazie ai piedi - che devono essere abbastanza grandi - il pulcino si terrà in piedi da solo.

Linda ha seguito con grande interesse tutto il procedimento e poi ha voluto fare anche lei il suo pulcino.
Così l'ho aiutata ad arrotolare la lana intorno alle sue dita e nei successivi passaggi.
Ha poi incollato gli occhi e il becco e questo è il risultato.


Troppo simpatico!!?

A tutti auguro Buona Pasqua!

6 commenti:

  1. Anch'io anch'io l'ho fatto da piccola a scuola...è vero!!!!
    Me lo hai fatto ricordare tu!!
    Un bacio, buona Pasqua!! Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si é un lavoretto che a scuola va alla grande...tipo il sottopentola fatto con le mollette di legno!
      Ti auguro una felicissima Pasqua

      Elimina
  2. Deliziosi!
    Buona Pasqua a te e ai tuoi cari.
    Nunzia e Cinzia

    RispondiElimina
  3. Grazie e buona Pasqua anche a voi

    RispondiElimina
  4. Sono passata ad augurarti Buona Pace, ciao.

    RispondiElimina
  5. * Fatto a scuola dai figli e adesso dai nipoti... il pon pon è una cosa che non passa mai di moda ma è sempre di grande effetto!!!
    * Auguroni per
    una PASQUA piena di... dolci sorprese,
    dolci sensazioni, dolci emozioni...
    ossia ricca di infinite dolcezze... non solo culinarie!!!
    nonnAnna

    RispondiElimina

Un commento anche veloce, mi fara molto piacere!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...