lunedì 10 gennaio 2011

Giochi di matematica Montessori: i numeri da 1 a 5

Questo fine settimana abbiamo avuto il primo approccio vero con la matematica e i numeri, che non sia il solo contare a memoria da 1 a 10 (che poi Linda salta sempre il 7).
Per farlo ho scelto uno dei vari metodi di Maria Montessori, che si basa su carte numerate e contatori.
Per un bambino, specialmente se piccolo, è molto importante vedere applicata la teoria, il concetto astratto, alla pratica ed è ancor meglio se lo si fa scegliendo materiale che lo diverte, che attiri la sua attenzione e non lo faccia annoiare dopo pochi minuti.
Cosi per avvicinare Linda al concetto di quantità abbinata ai numeri, ho scelto delle monete da 2 centesimi, (residuo di scherzi del nostro matrimonio di 5 anni fa), dato che ultimamente non fa altro che chiedere un soldino per il suo salvadanaio.
Semplicemente ho diviso in 5 parti un foglio formato A4 e ho scritto in alto i numeri da 1 a 5.

Piccola parentesi: rivedendo il "gioco" ormai terminato mi sono resa conto di non aver inserito lo zero per dimenticanza ed è stato un errore; se avete intenzione di fare qualche attività simile con i vostri bimbi mettete e parlate anche dello zero. Chiudo parentesi.

Poi ho preparato il numero necessario di monetine, cioè15, in modo che nel caso ci sia un errore da parte del bimbo, ci si possa accorgere da fatto che "manca" o "avanza" qualche soldino.
A questo punto si inizia a giocare: per ogni numero ho chiesto a Linda di prendere tante monetine corrispondenti, facendo qualche esempio per facilitare il concetto, e di posizionarle sotto ad ogni numero.
Per il n. 1: come gli anni di Valentino
per il n. 2: come le tue manine
per il n. 3: come i tuoi anni
per il n. 4 :come i membri della nostra famiglia (e qui si è persa)
per il n. 5 :come le dita di una mano (anche qui si è confusa).
Per ultimo, le ho fatto incollare tutte le monetine sul foglio, avendo nuovamente la possibilità di contare e di apprendere il concetto.

Come inizio, sono stata molto soddisfatta: considerando i soli 3 anni, aver capito il concetto di quantità fino al n. 3, credo sia molto.
Ovviamente questo gioco andrà ripetuto molte e molte volte, inventando ogni volta qualcosa di diverso che attragga la sua attenzione e la faccia partecipare volentieri.

Maria Montessori, prima di questo tipo di approccio alla matematica, suggerisce la scatola degli stecchini (come la chiamo io), un giochino molto semplice che può essere realizzato da soli a casa, come ha fatto la pappa dolce, dedicando nel suo blog una sessione alla Matematica Montessori e a come realizzare in casa i vari materiali di apprendimento.
Anche Cuore di Mamma ha affrontato in maniera molto esplicita l'argomento dell'aritmetica per i più piccoli.

Ecco Linda impegnatissima a contare:




3 commenti:

Twins(bi)mamma ha detto...

bella attività..mi piace...e brava la tua "allieva"

mammasorriso ha detto...

ciao Jessica, si vede che la tua bimba è proprio intenta a contare...è un bell'approccio!bravissima

MammaGiochiamo? ha detto...

@bimamma e mammasorriso: grazie, spero di trovare altre idee simpatiche che facciano avvicinare Linda senza forzature ai numeri. Parlare di matematica a 3 anni è sicuramente esagerato, ma da qualche parte si deve pur iniziare...e questo mi sembra un modo carino.
baci

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...