lunedì 21 febbraio 2011

Materiale per lo sviluppo sensoriale: sacchettini tattili fa da te

 

Il fine settimana passato l'ho dedicato un po' al cucito!!!
E visto la mia scarsissima abilità, ho realizzato una cosa davvero semplice.

Si tratta di 2 sacchettini che aiutano i bimbi nello sviluppo sensoriale.
Semplici quadrati di stoffa, cuciti e non apribili, contenenti ceci e lenticchie, che fanno divertire il bimbo manipolandoli, lanciandoli o facendoli cadere dall'altro.
Così, giocando, inizia ad apprendere il concetto di tatto, di diversità di sensazione sulla pelle in base al contenuto del sacchettino.
Ovviamente le sensazioni che ci dà il tatto (inteso in senso generico) sono di diversa natura: caldo/ freddo, liscio/ruvido, morbido/rigido, la pressione, il dolore....e sono percepibili da tutto il corpo, in primo luogo dalle mani.

Dal tatto dipende la coscienza di noi stessi, dei confini del nostro corpo e la percezione del mondo intorno a noi.

Ecco come ho realizzato i sacchettini, di dimensione finita 10x10 cm:

 Su una stoffa di circa cm 25x13, piegata a metà al rovescio, ho disegnato con righello e matita un rettangolo 10x10, come linea guida per le cuciture.

 Con la macchina ho fatto le cuciture, lasciando una piccola apertura per il risvolto della stoffa.

Poi ho messo all'opera Linda, che ha riempito i 2 sacchettini, uno con ceci e l'altro con lenticchie.



Per la chiusura del sacchettino, vi prego non fate commenti: non so fare il punto "nascosto" a mano e così ho usato ancora la macchina da cucire.
Perciò il quarto lato ha la cucitura a vista....veramente brutta da vedere, ma veloce da fare.
Prima di cucire, per non far uscire i legumi, ho messo sull'apertura un po' di scotch di carta, ci sono passata sopra con la cucitura, poi l'ho (facilmente) tolto.

Ovviamente questi sacchettini sono stati immediatamente testati da Valentino che ha gradito molto quello con i ceci: l'ha guardato, toccato, messo in bocca, in testa e alla fine si divertiva un mondo a lanciarlo di continuo per la stanza.
A questo punto Linda (da brava bimba un po' gelosa), l'ha voluto pure lei e ovviamente non quello con le lenticchie, ma quello con i ceci......e qui sono iniziate le urla....fino a quando ho cucito un altro sacchettino identico!

E vissero tutti felici e contenti!!!

10 commenti:

  1. mi piace molto anche la scelta della fantasia

    RispondiElimina
  2. Li faccio oggi stesso... Sono alla mia portata e molto interessanti.

    RispondiElimina
  3. Ma che belli! Potresti farne alcuni di nascosto dalla tua bimba e giocare a far indovinare a lei cosa c'è dentro toccandoli :)

    RispondiElimina
  4. anche i miei Child sono spesso gelosi! ho messo le foto del tutorial di rachele forse adesso è più chiaro ciao

    RispondiElimina
  5. Bellissima idea! E' l'idea giusta per me perchè ho da poco la mia prima macchina da cucire!!! A proposito..... magari si possono stimolare anche altri sensi...... mettendoci fiori di lavanda.... o carta tipo quella delle uova di Pasqua (riproduce il suono delle foglie autunnali cadute, quando si cammina nei viali e le si schiaccia)

    RispondiElimina
  6. Ma che carini! io invece ho quasi finito il mio memory tattile...e mi sa che i prossimi saranno i sacchettini!

    RispondiElimina
  7. @mamma papera: come al solito Ikea non delude. Le mie prime stoffe da cucire provengono da lì: belle e d economiche
    @6cuori: fammi sapere come i vengono e buon lavoro
    @madre creativa e tina: grazie per i suggerimenti. proverò a fare come mi aavete scritto
    @ester:come realizzi i memory tattile? sono curiosa

    RispondiElimina
  8. ciao bellissimi questi sacchettini!Prova picchiettarli sulle spalle sono molto rilassanti

    RispondiElimina
  9. Che belli! Dentro ad ogni sacchettino un tesoro...il sorriso dei nostri bambini!

    RispondiElimina
  10. bella idea!
    :) per le cuciture...io faccio di peggio :P

    RispondiElimina

Un commento anche veloce, mi fara molto piacere!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...