martedì 27 dicembre 2011

I regali di Babbo Natale: le forme di legno da impilare!


Come è andato il vostro Natale in fatto di regali ricevuti dai vostri bambini?

Siete soddisfatte o state già attuando qualche strategia per far magicamente scomparire qualche orribile e insopportabile gioco che tutto fa, tranne rispettare vostro figlio e le sue capacità intellettive e motorie faticosamente acquisite fino ad oggi?


Quest'anno da noi è andata divinamente (Babbo Natale è stato bravissimo!): un po' perché alcuni regalini li ho "gentilmente" suggeriti io e comunque anche quelli ricevuti "al buio" sono piaciuti sia alla mamma che ai bimbi! (è giusto vero che una mamma intervenga su queste cose?? Io credo di si!).

Durante questi giorni post natalizi, ve ne mostrerò alcuni per avere uno scambio di idee da metter da parte magari per il prossimo Natale o per qualche compleanno!

Uno dei regali ricevuti da Valentino - 2 anni - è "SCEGLI LA FORMA", della Plan Toys e acquistato da "Città del Sole".

E' un gioco in  legno, con elementi colorati di differente forma geometrica; questi tasselli hanno dei fori e devono essere infilati su una base  che ha dei pioli.
Ovviamente ogni forma ha una sola posizione giusta in cui incastrarla.

A mio figlio è piaciuto fin da subito: con le sue manine va alla ricerca del pezzettino, lo guarda, lo rigira e poi cerca di inserirlo nel piolo corrispondente.
Per ora i più facili sono il cerchio e il quadrato.

Dopo avergli inizialmente mostrato come usare questo gioco, dicendo il nome di ogni figura geometrica...ora ogni volta che prende un elemento in mano mi cerca e mi chiede "Cos'è?"

In conclusione, questa attività mi piace molto: stimola sia la manualità che l'intelletto del bimbo!
Poi il il legno è sinonimo di qualità: è un materiale naturale, adatto ai piccoli esploratori, e dura nel tempo.

Un'ultima importante caratteristica di questo gioco, l'ho scoperta grazie a mia figlia Linda - 4 anni -: è un gioco dal "finale aperto", cioè che stimola l'immaginazione e il bimbo lo può "completare usando la propria mente. (Su "la casa nella prateria", potete leggere un'interessantissimo post che riguarda i giocattoli waldorf).

Infatti Linda ha usato le varie forme geometriche per creare un ambientazione per i suoi nuovi pony: scalette, podio, ostacoli da saltare......e così il divertimento è stato pe tutti!

4 commenti:

Debbie ha detto...

Condivido le tue idee in fatto di giochi per i bimbi, però credo anche che una volta l'anno sia giusto lasciare a zii e parenti la libertà di scegliere un dono per i nostri figli e che sia anche bello per loro ricevere qualcosa di diverso dal solito. Quando il Picci ha avuto la febbre a 40 per tre giorni ha scoperto i teletubbies e se ne è innamorato. Suo zio ha pensato di regararglielo uno per Natale e ha scelto quello che muove la bocca e racconta storie: a mio figlio è piaciuto tanto, se ne prende cura come un mammino, e mio fratello è stato contento che il suo regalo sia piaciuto. Non mi piace quando gli altri hanno paura di sbagliare nel fare un regalo a mio figlio perché i regali sono regali, qualcuno può intuire cosa gli piaccia, ma un ragazzo di venti anni, per esempio, non sa che ci sono giochi più educativi di altri e ha scelto con il cuore qualcosa che facesse felice suo nipote. Sono passati due giorni dal Natale e il Picci è impegnatissimo a cucinare con pongo, chiodi di garofano, spaghetti spezzati e erba cipollina: è tutto il resto dell'anno che conta! Comunque anche lui ha ricevuto un bellissimo cubo di legno multi attività, libretti, formine, pongo, schede didattiche e altre cose interessanti...perché in motli sanno come la penso in fatto di giochi (come te);)
Lancio un messaggio rivolto alle mamme che si preoccupano troppo per i giochi di Natale: ricordate che, purtroppo o per fortuna, è una volta l'anno! Un abbraccio

MammaGiochiamo ha detto...

Si hai ragione "purtroppo o per fortuna" Natale è una volta l'anno!
I regali che io ho suggerito sono stati quelli fatti dai nonni, sia perchè me l'ahho chiesto e sia perchè so che loro mi capiscono e se non si offendono...anzi.
Altri regali sono stati completamente liberi e tanto graditi dai bimbi (e per una volta chi se ne frega se sono di plastica o fanno un po' di rumore).
Ma i primi ad andar incontro alle preferenze dei bimbi, siamo stati io e mio marito che dopo lunghi discorsi e consulti, abbiamo deciso che il regalo tanto desiderato da Linda si poteva fare: la giostra dei minipony (anche qualdo eravamo piccole noi c'era il cartone e ora l'hanno rifatto piu moderno, te lo ricordi?).
Vedessi come chiacchiera con questi pony, li accarezza, li bacia e se li porta pure nel letto la sera.
I sogni dei bambini non vanno infranti e i desideri legati al Natale sicuramente esauditi: è un momento magico da far durare il piu a lungo possibile!

Stefania ha detto...

Io passo spesso dei suggerimenti a Babbo Natale in fatto di regali... Di giochi siamo sommersi e se posso indirizzarlo verso qualche cosa di utile ed adatto a loro lo faccio volentieri. Noi abbiamo passato un Natale all'insegna della famiglia e della manualità... Ne ho parlato in un recente post nel mio blog. In fatto di regali anche noi siamo soddisfatti. Intanto i miei bimbi hanno imparato (li ho cresciuti così... ho fatto del mio meglio) ad essere sempre contenti davanti ad un dono, piccolo o grande che sia. Mai musi lunghi ne' lamentele. Sono arrivati libri (molto graditi... anche se uno zio dei bimbi ci ha detto: "pensavo di regalare un libro alla bimba ma temevo che ci sarebbe rimasta male così le ho regalato un diario segreto elettronico"... la mia bimba ha sei anni ed adora i libri!), giochi creativi, un pallottoliere di legno con tanto di lettere dell'alfabeto... Devo dire che - un po' anche grazie alle dritte date dalla mamma - Babbo Natale è stato bravo... Si si!!!

MammaGiochiamo ha detto...

@Stefania:sono daccordo con te riguardo al fatto che i bimbi debbano imparare ad essere grati per qualsiasi tipo di regalo, grande o piccolo, bello o brutto ai loro occhi...e sono anche convinta che spesso ci siano troppi gichi per casa che servono solo ad aumentare il caos. PEr questo un regalo perfetto è un libro: non ci si stanca mai dei libri, ogni libro ha una storia diversa e ogni libro accompagna verso un nuovo mondo..possibilmente insieme a noi genitori.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...